“Effetto fico d’india” un progetto di permacultura

“Effetto fico d’india” un progetto di permacultura

  • Stato del ProgettoSospeso
  • Data Inizio Ottobre 2013
  • Data Completamento
  • DesignerPietro Zucchetti

Questo e’ un design di permacultura a Serranova (BR) in un’uliveto centenario di due ettari e mezzo in una zona dichiarata a desertificazione.

Da decenni l’uliveto veniva diserbato con diserbanti chimici e per la mancanza di una copertura erbacea era soggetto a dilavamento superficiale del suolo,i macchinari per la raccolta delle olive avevano di conseguenza compattato il terreno.

La prima cosa che si e’ iniziato a fare e’ la ricostruzione del suolo con la ricreazione dei livelli di humus attraverso la biomassa viva e lasciando le potature degli ulivi in mucchi sparsi sul terreno.Sperando con questo che l’acqua invernale ricarichi il suolo d’acqua per avere il livello erbaceo anche durante l’estate che in questa zona e’ di solito estremamente calda.

Dopodiche’ si e’ passato alle potature degli olivi per una ristrutturazione della chioma per massimizzare la raccolta delle olive per mezzo di reti,precedentemente le olive durante la raccolta venivano fatte cadere a terra accellerando il processo di acidificazione delle olive,per poi essere raccolte con la raccoglitrice a motore (tipo F120 Bosco).

Prima (Costruzione di mezzelune con pietre di tufo presenti sul posto per

rallentare il flusso dell’acqua ed aumentare l’assorbimento)

Dopo (La stessa mezzaluna a Febbraio 2014.Ad Ottobre 2013 il terreno

era stato fresato e seminato con un misto di pascolo a prevalenza

di piante leguminose)

Tavola osservazione
Tavola1
Tavola2
Tavola rilevamenti
Tavola investigare
Tavola acqua
Identificare whw
Tavola zone settori
Tavola 9 random
Tavola acqua soluzioni

Tavola master

Prima (Capperaia)

Dopo (Capperaia)

 

Prima :

La squadra di Massimiliano durante le potature agli ulivi

 

Dopo :

Il progetto al momento e’ sospeso per ragioni personali della proprietaria e quindi non abbiamo piu’ informazioni.